+39 0464 517525
info@reginaarco.it

Arco
Via Pomerio, 3

Quali sono le cause della ritenzione idrica

Ritenzione idrica bicchiere e pasticche | Reginaarco.it

Ritenzione idrica, quali sono le cause di questo fastidioso disturbo e come porvi rimedio

Cos’è la ritenzione idrica?

Caviglie e gambe gonfie, accumulo di liquidi sull’addome e sui glutei sono sintomi sofferti da molte persone, soprattutto donne, e a causarli può essere la ritenzione idrica.

La ritenzione idrica è un accumulo di liquidi che si verifica negli spazi intercellulari e che crea un edema, ossia un rigonfiamento localizzato in zone particolarmente inclini a questo disturbo.

Bisogna fare attenzione a non confondere la ritenzione idrica con la cellulite, quest’ultima infatti è responsabile di rigonfiamenti e dell’effetto buccia d’arancia causati dall’infiammazione del tessuto sottocutaneo.

Ritenzione idrica: le cause

Le cause della ritenzione idrica sono numerose, ma tra le più comuni vanno menzionate una dieta sregolata e una vita sedentaria.

Il consumo di alimenti troppo zuccherati e l’eccessivo uso di sale (ricordiamo che il corretto fabbisogno giornaliero di sale è di 5g) complicano il processo di smaltimento dei liquidi da parte del nostro corpo e per questa ragione dobbiamo prestare particolare attenzione alla nostra alimentazione.

Praticare attività fisica, anche solo in modo moderato, favorisce la circolazione sanguigna e il regolare funzionamento del nostro corpo, al contrario una vita eccessivamente sedentaria può portare a soffrire di ritenzione idrica.

Altre cause della ritenzione idrica sono da ricercare nel consumo di caffè, alcolici e fumo. È sempre meglio evitare questi vizi e se soffrite di ritenzione idrica avrete un motivo in più per farlo.

Il nostro corpo è composto per circa il 60% di acqua e la sua presenza è regolata da un sistema di ormoni.
Tra le altre cause della ritenzione idrica dobbiamo perciò annoverare anche l’uso di particolari farmaci che potrebbero interferire con l’attività ormonale, come ad esempio antinfiammatori, cortisonici o anticoncezionali.
Per la stessa ragione anche la gravidanza può essere causa di ritenzione idrica.

Come prevenire la ritenzione idrica e come trattarla

Eliminare le cattive abitudini scritte sopra è sicuramente un buon passo per iniziare. Quindi dieta sana e attività fisica!

Un sistema per eliminare i liquidi in eccesso è quello di ricorrere a prodotti che aumentino la diuresi, siano farmaci o prodotti naturali come tisane o l’asparago e il carciofo.

Stimolare il corretto funzionamento del sistema circolatorio attraverso sessioni di linfodrenaggio manuale può essere un’altra valida soluzione.

In alcuni casi la ritenzione idrica è causata da insufficienza renale o cardiaca, per questa ragione prima di procedere con sistemi fai da te è sempre meglio effettuare delle analisi mediche per scongiurare l’ipotesi che a causa della ritenzione idrica non ci sia un disturbo grave e in tal caso sarà necessario seguire le indicazioni del medico.

Comments are closed.

Argomenti

Contattaci

Call Now Button