+39 0464 517525
info@reginaarco.it
Arco
Via Pomerio, 3

La terapia cognitiva

Testa tra le mani | Reginaarco.it

Gli scherzi della nostra mente

I sentimenti di una persona sono influenzati dalle proprie esperienze e a loro volta i sentimenti influenzano in modo diretto i comportamenti. Questo stretto legame tra sentimenti, esperienze e comportamenti può portare ad ansia, attacchi di panico o depressione.

Purtroppo alcuni pensieri sfuggono alla consapevolezza della persona, ossia vengono formulati senza controllo, e possono portare ad una sofferenza psicologica senza riuscire a comprendere razionalmente quale sia la vera causa all’origine di tale sofferenza.

Terapia cognitiva e suo funzionamento

La terapia cognitiva è un tipo di psicoterapia molto diffusa e ritenuta un valido trattamento per la cura dei disturbi psicologici e psichiatrici, in particolare si propone di trattare nevrosi d’ansia, depressione e disturbi dell’umore.

La caratteristica fondamentale della terapia cognitiva è la capacità di chiarire i disturbi emotivi tramite l’analisi della relazione tra pensieri, emozioni e comportamenti.

Lo scopo della terapia cognitiva è quindi quello di accompagnare i pazienti in un percorso per individuare i pensieri che danno origine ad ansia e attacchi di panico, per correggerli e integrarli in modo più funzionale alla realtà dei che ci circonda.

Molte sono le situazioni sintomatiche e patologiche su cui la terapia cognitiva può intervenire:

  • Disturbi alimentari come anoressia e bulimia
  • Disturbi ossessivi-compulsivi
  • Dipendenze patologiche
  • Disturbi di ansia con conseguenti attacchi di panico, fobia sociale o fobie specifiche e ipocondria
  • Disturbi dell’umore
  • Disturbi sessuali
  • Disturbi post traumatici
  • Disturbi della personalità

La terapia cognitiva per ritrovare la serenità

Le crisi d’ansia e tutti gli altri disturbi riportati sopra sono di fatto delle limitazioni al pieno godimento della nostra vita. La depressione può impedire a chi ne soffre di vivere tutte le situazioni piacevoli che le si propongono e purtroppo può portare anche a scelte drastiche ed infelici.

La terapia cognitiva è anche un ottimo supporto per chi sta seguendo una terapia riabilitativa per curare patologie diverse da quelle psicologiche. Può capitare infatti che durante un trattamento riabilitativo un paziente possa deprimersi per il lento progresso o per delle difficoltà incontrate durante la riabilitazione.

 

Comments are closed.

Argomenti

Call Now Button